Il documentario Maya aveva lo scopo di mostrare "prove" di contatto con extraterrestri

3720x 21. 02. 2020 1 Reader

Secondo quanto riferito, il Guatemala e il Messico hanno rivelato nel 2012 i documenti e gli artefatti di Revelations of the Mayans 2012 and Beyond.

Gli antichi Maya hanno avuto contatti con visitatori extraterrestri che, secondo i creatori del documentario messicano, hanno lasciato dietro di sé prove della loro esistenza. Il film Revelations of the Mayans 2012 and Beyond, il vincitore del Sundance Film Festival, Juan Carlos Rulf, uscirà nel 2012, alla fine del Calendario Maya. Il produttore Raul Julia-Levy ha dichiarato che i creatori del documentario hanno lavorato con il governo messicano per dire "il bene dell'umanità". Ha detto ai media che l'ordine di cooperazione è venuto direttamente dall'allora presidente del paese, Alvaro Colom Caballeros.

"Il Messico rilascerà codici, manufatti e documenti importanti con prove di Maya e contatti extraterrestri, con l'autenticità di tutte queste fonti confermate dagli archeologi", ha detto Julio-Levy. "Il governo messicano non sta inventando nulla - giustificiamo le prove che diciamo".

Fu sorprendente che lo stesso Caballeros non fosse presente da Giulio-Levy. Nel frattempo, il funzionario governativo di alto rango che conferma la rivelazione della vita extraterrestre sembra essere il ministro del turismo messicano di Campeche, Luis Augusto García Rosado, e non ha paura di mostrare la sua posizione. Nella sua dichiarazione, Rosado ha parlato del contatto "tra i Maya e gli extraterrestri, supportato da traduzioni di alcuni codici che il governo ha tenuto segreto per qualche tempo in un nascondiglio sotterraneo." In un'intervista telefonica con Wrap, ha anche parlato di vecchio. "

Si ritiene che questo documento si concentri sulla parte inesplorata del sito Maya Calakmul in Messico, insieme ad altri siti in Guatemala, i cui cineasti hanno anche sostenuto. "Il Guatemala, come il Messico, dimora di un'antica ma avanzata civiltà Maya ... ha tenuto segrete alcune scoperte archeologiche provocatorie e ora crede che sia tempo di presentare queste informazioni in un nuovo documento", ha dichiarato il ministro del turismo guatemalteco Guillermo Novielli Quezada. Il calendario Maya che termina il 21 dicembre 2012 è stato utilizzato da molti sostenitori delle teorie della cospirazione per prevedere la fine del mondo. Tuttavia, secondo gli esperti Maya, non ci sono prove che gli stessi Maya si aspettassero una catastrofe globale alla fine del loro calendario. È molto più probabile che abbia segnato solo l'inizio del prossimo ciclo di 5125 anni.

Nota del traduttore: Infine, il film Revelations of the Mayans 2012 and Beyond non è mai stato rilasciato perché nell'aprile 2012, Julia-Levy ha interrotto la produzione, rilasciato il cast e risolto il contratto con la società di post-produzione, secondo un articolo di hollywoodreporter.com. Resta una questione di ciò che ha portato Julia-Levy a questa mossa.

Era la paura di rivelare che l'evidenza era falsa o era qualcos'altro?

Raccomandiamo:

Articoli simili

Lascia un Commento