Esseri ibridi: transizione tra umani, scimmie e yeti

6543x 07. 09. 2018 1 Reader

Sono gli esseri ibridi? Secondo un importante scienziato belga e presidente della società internazionale kryptozoologické, Bernard Heuvelmans, erano nei campi Gulag in Siberia hanno fatto tentativi di inseminazione artificiale delle donne Altai sperma maschile gorilla. Un maschio di gorilla è stato appositamente importato dal Ruanda e dal Burundi. La progenie vitale risultante aveva un'enorme forza fisica, adatta per il lavoro nelle miniere di sale.

Esperimenti in Gulag

Bernard Heuvelmans, nel suo libro "Mistero dell'Uomo Frozen" porta il messaggio tuo amico (che potrebbero essere attendibile) che negli anni 1952-1953, ha incontrato medico russo ed i suoi amici, che sono fuggiti da un campo di prigionia in Siberia Gulag. Il dottore gli disse che era stato arrestato per non aver rispettato gli ordini di fecondazione mongoli con lo sperma del gorilla. Questi esperimenti sono stati effettuati presso il campus dell'ospedale di Gulag.

I russi crearono quindi una razza di mezzi poligoni di altezza 1,8 m, ricoperta di cappotti, che poi lavorarono nelle miniere di sale, aveva un potere erculeo e funzionava quasi senza riposo. Crescevano più velocemente delle persone e quindi si adattavano rapidamente al lavoro. Il loro unico svantaggio era l'incapacità di riprodursi. Ma i ricercatori hanno lavorato bene anche in questa direzione!

Professor Ilja Ivanovich Ivanov

In 1927, il giornale emigrante "Russian Time" ha portato un articolo sulle esperienze degli ibridi umani e di scimmie da un professore sovietico Ilji Ivanovich Ivanov. A quel tempo, questo incredibile messaggio era divertente per il lettore.

Professor Ilja Ivanovich Ivanov

Tuttavia, è un dato di fatto che un documento unico è conservato nelle raccolte dell'Archivio di Stato della Federazione Russa. In questo documento, possiamo leggere che il comitato congiunto di risoluzione del Dipartimento di fisica e matematica dell'Accademia delle Scienze Uherian ritiene che:

1) L'ibridazione interdisciplinare con esperimenti sulle scimmie dovrebbe continuare. Prof. Ivanov presso la struttura di Suchum ha fatto un incrocio tra diversi tipi di scimmie, così come tra scimmie e umani.

2) I tentativi devono essere garantiti da tutte le misure necessarie e svolti in condizioni di rigoroso isolamento delle femmine, tranne che per l'accoppiamento naturale.

3) Gli esami devono essere condotti con quante più donne possibili ...

Tuttavia, le donne sovietiche non erano così accessibili e prive del temperamento africano, quindi il professor Ivanov ha avuto problemi con la fecondazione artificiale nonostante il fatto che la commissione di cui sopra avesse approvato le sue raccomandazioni. Cosa avrebbe dovuto fare? La risposta è stata trovata dallo stesso ricercatore - doveva andare in Africa! Questo è pieno di scimmie e donne di temperamento ... e sarebbe risolto. Ivanov si rivolse al governo chiedendo supporto finanziario. Negli anni difficili della collettivizzazione generale, lo stato ha stanziato quasi $ 30 000 in una spedizione in Guinea.

Un viaggio in Africa

Le donne locali, tuttavia, rifiutarono il ruolo delle madri surrogate. I nativi, anche con grandi somme di denaro, erano in disaccordo con qualsiasi modo di attraversare le scimmie e ostacolato il progresso scientifico. Il professor Ivanov ha subito la seconda volta per un fiasco. Ma non ha perso la sua speranza e il suo desiderio. Ha riunito un solo medico per eseguire esperimenti simili presso l'ospedale locale.

Il governatore locale contro gli esperimenti non ha obiettato, ma ha detto che potevano essere fatti solo con il consenso delle donne partecipanti. E ancora, si è verificato un completo fallimento: i signori hanno rifiutato di concepire e trasportare artificialmente gli ibridi.

Tuttavia, lo scienziato testardo non si arrese e scrisse:

"Attribuisco grande importanza alla missione dei Pigmei di Rabon, quindi non possono avere i problemi sopra citati ..."

Non è noto se lo scienziato attivo voglia attraversare le scimmie. Le tracce delle sue attività in Africa sono perse. Inoltre, le conseguenze degli esperimenti di Dryum Reservation sono rimaste sconosciute. O terminato a causa di risultati insufficienti o, al contrario, erano strettamente segreti a causa di questi risultati.

Yeti

Si dice che in 1929, il design del professor V. Vedensky in Himalaya abbia visto la nascita di una femmina yeti. Il bambino è stato adottato da uno degli scienziati. Questo ragazzo è diventato sano. Tuttavia, era estremamente sgradevole: rotondo, tozzo e molto peloso. Era ora di andare alla scuola elementare. Ha sbagliato a imparare, dopo aver lasciato la scuola, e ha trovato un lavoro come caricatore. Il ragazzo aveva un'enorme forza fisica.

Per essere precisi, non è diventato un lavoratore di sua spontanea volontà. In 1938, il padre adottivo divenne "il nemico del popolo" e fu inviato al campo di concentramento dove morì. Il figlio di una "donna innevata" è morto in tenera età per una ragione sconosciuta. Le note scientifiche che il suo insegnante ha scritto su di lui sono state tenute sotto il nome di "segreto" presso l'Accademia delle Scienze ...

Negli anni '60 20. secolo ascoltato dal famoso scienziato Boris Pornishov nel Caucaso dalla vecchia storia di testimoni del destino catturato e schiacciato "Donne innevate" Zany, che visse per molti anni con il contadino locale Jadgi Genaba, ebbe un potere straordinario, lavorò duramente e ... diede alla luce i suoi figli.

Sembra che fossero figli di lei, perché Zana fu sepolta in una tomba di famiglia nel cimitero alla fine di 19. secolo, nel villaggio di Thina, distretto di Oshamisra. In 1964, lo scienziato ha incontrato due dei nipoti di questa donna. Avevano un potere incredibile e lavoravano nelle miniere di Tkvarchel. Avevano una pelle scura e un aspetto neutro. Uno dei discendenti di nome Shaliku potrebbe tenere la sua sedia con un uomo seduto e ballare allo stesso tempo! Quando era possibile combinare l'uomo moderno e selvaggio (qualcuno potrebbe dire primitivi), perché non consentire l'emergere di ibridi umani e scimmie?

Embrioni di donne nell'utero dello scimpanzé

In 1998, i chirurghi britannici hanno impiantato un embrione di tre settimane di una donna morta in un incidente d'auto nell'utero dello scimpanzé. Nel settimo mese di gravidanza, questa madre surrogata ha dato un taglio cesareo. Il bambino è stato posto in un'incubatrice dove si è evoluto normalmente. Questo non è stato il primo tentativo da parte degli scienziati di trapiantare l'embrione umano nell'animale.

Da qui non è più lontano dalla connessione di specie. È noto che il biologo di New York Stuart Newman ha creato e provato a brevettare questa tecnologia di produzione animale, che lui chiama chimere.

Frank Hansen e la sua mostra

Gli scienziati dicono di aver trovato un modo per combinare geni umani e animali. Inoltre, è stato riferito che in 1968 per più di un anno e mezzo, l'America ha viaggiato un fisico appositamente attrezzato Frank Hansen. Nei mercati del bestiame, questo intraprendente yankee (un ex pilota militare) ha mostrato 1,75 come un dollaro alla sua mostra di curiosità.

Nel mezzo dell'autoveicolo c'era una scatola di metallo (come una bara) con un coperchio di vetro a quattro strati. Il corpo di un grande uomo era coperto da uno strato di ghiaccio coperto di capelli castano scuro. Lo speciale dispositivo di refrigerazione ha mantenuto la bassa temperatura richiesta. Era Yeti. Quando Bernard Heuvelmanns, precedentemente menzionato, insieme al suo amico, famoso studioso americano, scrittore e zoologo Ivan Sanderson, andò nel Minnesota dove viveva Frank Hansen.

Per tre giorni, gli scienziati hanno studiato il cadavere di una creatura sconosciuta tenuta nel ghiaccio. Hanno sondato, disegnato, brillato, lampeggiante, fotografato e registrato. Volevano illuminare l'oggetto con una radiografia e persino sbrinarlo per ulteriori studi. Ma Hansen, quando ha saputo chi era, non lo ha permesso e ha fatto riferimento al divieto del vero proprietario del corpo congelato.

Com'è apparso il corpo della mostra?

Gli scienziati hanno esplorato la mostra per mantenere le informazioni per la scienza. Il corpo è enorme Il suo peso è di circa 115 kg. Lo scafo non si assottiglia in vita, ma solo verso i fianchi. La larghezza del seno è grande a causa della lunghezza dello scafo. Il rapporto tra la lunghezza delle braccia e delle gambe, corrisponde apparentemente alle proporzioni dell'umano ... Molto diverso dalle dimensioni delle membra umane la proporzione delle mani. Il collo è estremamente corto. La mascella è massiccia, ampia e senza il mento sporgente. Le bocche sono più larghe degli umani, ma quasi non hanno labbra. Le unghie ruvide e gialle sono di tipo umano.

mostra

I genitali avevano un essere umano, non un tipo di scimmia, che non sono grandi. Il dettaglio anatomico della struttura del ginocchio e della gamba dimostra in modo affidabile che questa creatura era in posizione verticale. Alcuni dettagli mostrano che si trovava all'interno del piede, non all'esterno, come fanno le scimmie. Questo è esattamente lo stesso delle tracce della scimmia del Quartetto, situata in Ungheria, o le stesse tracce del paleoantropo vivente (uomo fossile) a Ťan-Shan e nel Caucaso.

Questa conoscenza scientifica di esseri insoliti è di enorme valore, ha detto Hansen attraverso la rivista Saga. Ha inoltre riferito che questo mostro è stato ucciso in Minnesota da un fucile tipo Mauser quando era un cervo. In seguito cambiò la sua testimonianza e disse che un'intervista con lui poteva essere usata contro di lui (come accusa di omicidio) perché non forniva informazioni sotto giuramento ed era gratuito.

Ha promesso di fornire la sua mostra per la ricerca scientifica se le autorità hanno dato un'amnistia a quelle persone che avevano violato la legge federale sull'importazione di tali oggetti e gli hanno consegnato questo mostro. Altrimenti, la creatura è annegata nell'oceano. Più tardi si ritirò e sostituì il cadavere con un manichino. Apparentemente ha appreso della confisca di questo "oggetto di contrabbando".

È possibile, quindi, che l'esposizione di Hansen sia il risultato di esperimenti segreti condotti nei campi del Gulag siberiano. È possibile che anche il "Bigfoot", che si trova in America, sia anche un ibrido di Gulag?

Bigfoot

All'inizio di 1990, la stampa americana ha riferito della nascita del figlio di "Bigfoot" di Katie Martin. In 1987, una giovane donna è uscita dalle Montagne Ranieri e ha incontrato un pupazzo di neve lungo due metri. Diversi giorni passati insieme e poi 28. April 1988 partorì il figlio di Katy la cui testa e il collo erano completamente ricoperti di capelli ricci scuri. I medici hanno condotto ricerche sul DNA e hanno scoperto che la base genetica del ragazzo era solo parzialmente umana. Il figlio era forte e peloso con suo padre e aveva abilità artistiche e matematiche. "Sono molto orgoglioso di lui", ha detto la madre di un bambino insolito. "Sa che suo padre era un pupazzo di neve."

Katy andò più volte sulle stesse montagne sperando di incontrare il padre di suo figlio ...

Articoli simili

Lascia un Commento