Marte: la prima sonda indiana in orbita

7 23. 01. 2023
5° convegno internazionale di esopolitica, storia e spiritualità

L'India potrebbe inviare una sonda su Marte. Rispetto alla NASA solo per una frazione del prezzo. In India slavod. La loro sonda senza equipaggio è già in orbita su Marte. Gli indiani sono storicamente quartieri che hanno raggiunto il pianeta rosso. La sonda esaminerà, tra le altre cose, se la vita extraterrestre è presente su Marte.

Dopo un lungo viaggio durato quasi un anno, la sonda spaziale indiana Mangalyaan è riuscita a raggiungere l'orbita del pianeta rosso. L'Agenzia spaziale indiana (ISRO) ha rilasciato una dichiarazione secondo cui il suo drone ha eseguito con successo una manovra in cui ha acceso i suoi motori per 24 minuti e 12 secondi e ha preso una posizione pianificata in orbita attorno a Marte. Anche il veicolo spaziale statunitense Maven ha parcheggiato questa settimana nell'orbita di Marte. Insieme alla sonda indiana, il numero di veicoli aerei senza pilota che studiano il pianeta rosso è già salito a otto.

Diamo un'occhiata ai numeri interessanti o al confronto ISRO (Mars Orbiter Mission). NASA (Maven Mars Orbiter). La missione su Marte è stata pubblicata in India per 4,5 miliardi di rupie (cioè 1,6 miliardi di corone). Alla NASA, il costo totale di Maven Mars Orbiter è salito a 672 milioni di dollari (14,5 miliardi di corone). Cioè, gli indiani sono stati in grado di spremere questa somma sui prezzi 11% della NASA.

Fonte: CTK, CDR

Articoli simili