Io sono Ishkomar (5.): La via verso il nostro Creatore e la nostra Confessione

4644x 06. 10. 2017 1 Reader

Il creatore non è un oggetto separato a cui potremmo viaggiare. Anche noi siamo solo pensieri dentro i campi di forza elementari. Tutto ciò che esiste nell'intero universo è contenuto nel Creatore, quindi l'unico percorso verso il Creatore è quello che crei te stesso se vuoi espandere la tua consapevolezza del Creatore. Non ci sono davvero modi giusti o sbagliati per il Creatore, è solo il tuo grado di consapevolezza.

Confessione di Iškomar
I miei pensieri ora sono diretti al Padre il Creatore di tutto ciò che è stato o sarà mai, il cui potere mutevole e in evoluzione del pensiero dà forma a tutti gli esseri e tutto ciò che esiste nell'universo.

Sono grato a me stesso per essere stato creato e dandomi l'opportunità di vivere. Nel mio stesso essere si trova la consapevolezza della mia individualità, ma anche della mia unità con tutti coloro che sono ciò che erano o sono stati.

Mi hai dato unità, come esseri sovrani, e hai creato i miei regni interiori

e mondi esterni. Con un atteggiamento responsabile, ho preso il mio posto nel tempo e nell'esistenza, portando la pace nei miei mondi interiori e ordine al mio mondo esterno. Il mio compito personale è portare pace e ordine a tutto ciò che posso ottenere nel tuo universo, non sul giogo e sul dominio violento, ma su una ragione convincente. Non posso giudicare un altro essere sovrano, ma posso aiutarla a espandere la sua consapevolezza, e lei può giudicare se stessa.

Con sincero intento, esprimo la mia volontà di giustificare ogni momento in cui sono favorevole a un tutto universale, quindi un intero universale può anche giustificare la mia esistenza.

Sono in ogni momento tra il passato eterno e il futuro eterno, sono contento che per me tutto ciò che è stato prima e tutto ciò che poi non può esistere solo per me e tuttavia esiste perché tutto era prima che io iniziassi esistere nel tempo e condividere la responsabilità per tutto ciò che sarà nell'eterno futuro.

Riconosco l'avversario, il distruttore e l'ingannatore dei mondi, la selvaggia paura incontrollata che può sorgere nella mente di tutti gli esseri ragionevoli. So che la cautela è una forma di pensiero positiva, da cui cresce la paura, che diventa il creatore della confusione e il nemico di tutto ciò che è.

Ho dedicato il mio tempo in tempo per portare pace e ordine a tutti gli esseri dovunque potessi avere il permesso di toccare il tuo intelletto con la mia consapevolezza che nei loro regni possono creare pace nei loro mondi interiori e ordine nei loro mondi esteriori negando la paura dell'esistenza, commettendo così il vuoto infinito della dannazione eterna.

Padre, il Creatore, il tuo regno è mio, perché ne sono consapevole. Anche il mio regno è tuo, perché ti ho creato per il tuo bene.

Iškomar

Più parti dalla serie

Lascia un Commento