Jaroslav Dušek: Siamo ipocriti

2 20. 11. 2022
5° convegno internazionale di esopolitica, storia e spiritualità

Abbiamo la bocca piena di sicurezza sulla strada, mettiamo il bambino sul seggiolino, ammanettiamo anche il cane, perché il cane dovrebbe avere anche le cinture di sicurezza, e in più le nostre auto percorrono duecento chilometri all'ora! Questo è ciò che considero ipocrisia! Se volessimo la vera sicurezza e ci tenessimo alle persone, nessuno guiderebbe così veloce. I camion non guiderebbero sulla stessa strada delle piccole auto. Ma a nessuno importa della vera sicurezza qui. L'importante è che si vendano i seggiolini auto, che si vendano i caschi! Forse cammineremo con gli elmi anche per strada, oppure ci ordineranno di indossare l'armatura perché sarà utile a qualcuno. Uno strato di schiuma sarebbe adatto se qualcuno ci colpisse in modo che non facesse male in quel modo. Quando qualcuno lo inventa, lo compriamo. Perché sarà una ricetta.

Ci piace anche affrontare la questione della droga, perché sembra nobile. Tuttavia, quando chiediamo a veri esperti di droga, apprendiamo con stupore che le medicine e l'alcol hanno il maggiore impatto negativo. Tuttavia, una dipendenza da alcol e droghe poco appariscente e strisciante è tollerata dalla società. La stessa azienda che inizierà a dare fastidio ai coltivatori di cactus in modo che non contengano mescalina!

Tra un momento impareremo sicuramente che possiamo preparare qualche sostanza dalle piante d'appartamento che potrebbe in qualche modo incoraggiarci, e poi anche loro lo proibiranno. E in un certo senso, appartiene a noi. Se noi umani ci lasciamo piacere, non coltiveremo alcun cactus, ma ci lasceremo tranquillamente riversare in noi stessi alla rinfusa. Perché l'alcol viene venduto in una stazione di servizio? Qualcuno si preoccupa? A qualcuno dispiace giocare? E che dire della dipendenza dai distributori automatici? Qualcuno si preoccupa dell'enorme dipendenza?

Ne escono soldi, profitti per lo stato ... È ridicolo e divertente. Quando smettiamo di vedere l'insieme e ci concentriamo su sciocchezze dettagliate, qualche sciocco si presenta con un divieto di cactus di un certo tipo solo perché la sua posizione nel partito politico gli consente di farlo. Quando è apparsa l'intenzione di costruire Kaplický Octopus a Letná, tutti ne hanno parlato come selvaggio, senza accorgersi che lì cresceva come una mucca un incrocio a più livelli. Sembra che l'intero evento attorno all'edificio della Biblioteca Nazionale potesse essere solo una copertura, avrebbe dovuto distogliere l'attenzione. Perché - come tutti sappiamo - i polpi non finiscono per costruire. È stato così divertente. Ma probabilmente l'incrocio ci sarà se il tunnel Blanka non crollerà completamente.

Dopotutto, quando presenti alle persone il problema dei cactus, che possano coltivarli o meno, distogli la loro attenzione da altri seri problemi. Ad esempio, da quelli che riguardano la medicina o il funzionamento dell'assistenza sanitaria in generale, le compagnie di assicurazione… Distoglierai l'attenzione dal nocciolo del problema. Si deciderà se puoi avere un cactus a casa. In generale, penso che le sostanze più fastidiose siano quelle che potrebbero essere davvero benefiche per le persone. Toglierli dall'intero colosso farmaceutico li porterebbe fuori dalla stregoneria. All'improvviso ci cureremmo da soli con sostanze naturali, grazie al nostro ingegno. Poiché un tale "pericolo" esiste qui, si stanno organizzando campagne contro queste sostanze. L'atrio vuole che ci riempiamo di ibuprofene, l'Ibalgina che ogni liceale ha nella borsa oggi. Se le sue mestruazioni non vanno bene, allora versa e tutto va bene. Si sente che la cosa principale è che non iniziamo a essere sani da soli. In modo che non coltiviamo qualcosa a casa che ci aiuti.

Quando ho chiesto ai ragazzi che coltivano cannabis tecnica perché ci fosse una tale campagna contro di essa, mi hanno detto che era un enorme concorrente per il petrolio.
Possiamo fare assolutamente di tutto dalla canapa! Olio, farina, corde, sostanze, combustibili, vernici, unguenti, creme, materiali da costruzione, isolamento termico, bricchetti. È un materiale universale, può essere utilizzato nell'industria alimentare, dell'abbigliamento, dell'energia e delle costruzioni. La cannabis è un diretto concorrente del petrolio. Ecco perché ne discutiamo come una droga, ma la cosa principale è che non si diffonde per caso. E se interrompesse l'egemonia consolidata ...

Ho ascoltato la conferenza del dottor Greer in una conferenza a Barcellona nel giugno 2009. Ha parlato di quanti soldi vengono spesi ogni anno nell'industria petrolifera. Ricorda quel numero: quattrocentomila miliardi di euro! Il dottor Greer è un medico distrettuale americano che ha passato la vita a lottare per diffondere informazioni sulla cosiddetta energia libera rappresentata dalle invenzioni di Nikola Tesla e di altri scienziati. Ha parlato di comunicare con i presidenti Clinton e Obama, che stanno cercando di rilasciare queste informazioni. Questo medico sostiene che dal 1902 non si è dovuto bruciare né un litro di petrolio né un chilo di carbone. I dispositivi che lo avrebbero reso possibile erano già qui in quel momento. Greer documenta che negli Stati Uniti sono stati accettati 1600 brevetti sull'energia libera e che a tutti è stato imposto un embargo per la sicurezza nazionale perché l'ufficio brevetti ha il diritto di congelare alcune invenzioni. Li accettano, li brevettano, ma non li lasciano andare. Greer dice che i dispositivi per produrre energia gratuita hanno visto che esistono. Elenca le persone che sono state uccise a causa di ciò, incluso anche il direttore della CIA, che era disposto ad accettare tale comunicazione e rilasciare determinate informazioni - nel caso di piccoli generatori per case famiglia. Lo hanno trovato morto due giorni prima di una riunione importante.

In qualche modo ancora non capiamo il principio di base del nostro mondo manipolatore, che è che alcune "persone più intelligenti" proibiscono qualcosa. Ci mettono elmetti in testa, ci infilano trucioli nel nostro corpo, ci vaccinano, ci ordinano di occuparci di questo o quello solo per evitare che qualcuno scappi accidentalmente dal sistema. Non sarebbe adatto a loro, hanno bisogno di un piccolo gruppo di persone, proprietari di aziende, per impedire a tutti di pagare almeno il cinquanta per cento del loro reddito in tasse, assicurazioni e tasse. Il gioco è chiaro, non c'è niente di complicato al riguardo.
Ho visto il film Home, che mostra come distruggiamo il pianeta.

Abbiamo "scambiato" tutto e ci sembra normale. Abbiamo perso la sensazione del tutto. Non capiamo che se vogliamo la crescita economica, il nostro debito cresce. Intendo la crescita economica come definita oggi. Pertanto, è logico che i debiti stiano crescendo di più. E poiché non guardiamo il mondo in modo olistico, pensiamo che sia utile saccheggiare la Terra. Oggi ci sono stati come il Gabon, i cui leader dicono: "Sì, raccoglieremo alberi rari dalla foresta pluviale, ma abbattiamo solo un albero all'anno per ettaro. Troveremo un modo per mantenere il tutto. Non che abbiamo abbattuto tutti i bellissimi alberi su sedie, pavimenti e travi. O che li anneghiamo ...

"Non dobbiamo distruggere bellissimi alberi mentre sedie, pavimenti, travi sono in uso. Non dobbiamo avere nuove sedie ogni sei mesi. Non ha senso e una malattia della nostra mente. Desideriamo cose di cui non abbiamo bisogno. Lasciamo che il nostro massaggio pubblicitario sociale sia costruito, che abbiamo bisogno di cose inutili di cui potremmo facilmente fare a meno.
A causa di questa disfunzione della nostra mente, un'enorme sovrapproduzione può funzionare a tempo indeterminato, e l'intera cosa sarà difesa dalla minaccia della disoccupazione. Alla fine, c'è sempre qualcuno che ti dirà: "Bene, guarda, aspetta, e cosa farebbero i disoccupati?" Io rispondo: "Farebbero ciò che è necessario! Pulirebbero la strada, seppellirebbero uno scavo, aiuterebbero qualcuno ".

Ho sentito una cosa del genere. Si dice che qualcuno stia parlando con i gorilla. Conosce la loro lingua dei segni. Ha chiesto loro: "Perché usate gli strumenti molto meno degli scimpanzé?" E il gorilla ha risposto: "Usiamo meno gli strumenti perché sono troppo vicini alle armi".
Quando il gorilla risponde, ci prepara uno specchio. Vedremo la nostra paura, la nostra perdita di vigilanza. Vedremo che idioti siamo. La parola "stupido" originariamente significava "nutrito". "Silly goose" era "oca ingrassata". La nostra stupidità sta nel nostro ingrasso. Soprattutto la nostra civiltà commercia qualsiasi cosa. E soprattutto con le nostre anime. Nerd che hanno perso la vigilanza. Perché se un gorilla risponde a questo, è l'apice della vigilanza. Poiché fa a meno degli strumenti, può gestire le cose di cui ha bisogno e non sa perché si dovrebbe preparare per il problema che tutti inizierebbero a picchiare con quei rami. Credo in questo incidente, perché so, ad esempio, dallo scrittore Anick de Souzenelle, che ci sono tribù indigene sul pianeta che controllano la metallurgia ma non la usano intenzionalmente. Dicono che la metallurgia sia un intervento eccessivo nel corpo della Terra. Quegli strumenti possono essere fatti di pietra e osso, e questo è abbastanza per loro. E ho visto un film documentario sui Boscimani che abbattevano un albero con asce di pietra. Ho sentito dire che fino ad oggi, in alcuni villaggi africani, un fabbro è una specie di gatto, vive un po 'in disparte come una strana creatura.

I processi metallurgici devono seguire regole, usi e rituali di purificazione molto rigidi. Quindi posso ammettere l'idea che i gorilla non usino gli strumenti consapevolmente. Come i Maya, non usavano la bici, anche se dovevano saperlo, ma per qualche motivo non volevano usarla. Noi, poiché siamo affamati e irrequieti, non capiamo il tutto, iniziamo a scavare nei nostri geni perché vogliamo essere gli dei della nostra parte ingannata del mondo e facciamo topi artificiali. Gli stregoni riluttanti vogliono dividere un atomo, vogliono infilarsi nel codice genetico. E perché? Cosa ci guadagneremo? Che facciamo un topo artificiale? O che abbiamo diviso metà del globo in un atomo e che non abbiamo un posto dove immagazzinare i rifiuti? Che avveleniamo tutte le acque sotterranee con acido solforico in modo da poter estrarre l'uranio? Acquisiremo un maggiore senso di importanza, che ci accecherà ancora di più? Per quanto tempo ancora vogliamo coltivare la nostra disattenzione?

Fonte - citazioni dal libro: Jaroslav Dušek - DA ME

Articoli simili