Tarassaco - Doni della corona del sacerdote

13522x 13. 05. 2020 1 lettore
3a Conferenza Internazionale Sueneé Universe

Impara a convivere con la natura e prendi gradualmente da essa ciò che offre. In primavera, i prati iniziano a ingiallire di denti di leone, che sono chiamati la corona del prete. Questo nome popolare descrive il potere degli effetti benefici dei denti di leone.

Un'erba con tradizione

Le nostre bisnonne conoscevano molto bene il potere curativo delle erbe ed è un peccato che la loro conoscenza non venga trasmessa e venga gradualmente dimenticata. Allo stesso tempo, non è passato molto tempo da quando il dente di leone era usato come una grande prelibatezza nelle cucine sia fredde che calde. Se hai vecchi libri di cucina a casa, prova a guardarli. Forse troverai uno sfondo culinario con un dente di leone lì.

Perché un dente di leone è unico

Da un punto di vista chimico, è letteralmente una miscela di sostanze benefiche, medicinali e attive. Ci sono anche vitamine - soprattutto A, B2, C. Tannini, fitosteroli, inulina, muco, amminoacidi, sali di sodio, potassio, manganese, zolfo, acido silicico e fosforo sono anche nascosti nel dente di leone. Contiene anche amari: taraxina, taraxasterina e lattupicrina. Tuttavia, il contenuto di alcune sostanze varia a seconda della stagione. Ad esempio, l'inulina è più comune nella pianta in autunno. E la taraxina sta guadagnando di nuovo forza durante l'estate, a luglio e agosto. Possiamo usare tutte le parti dell'erba e possiamo lavorarle in cucina allo stesso tempo. L'intera pianta è sana.

Quando collezionare

Raccogliamo la radice idealmente prima della fioritura, che è la fine di marzo, aprile. In alternativa è possibile raccoglierla anche dopo la fioritura autunnale. Se andiamo alle radici del dente di leone, allora dobbiamo stare molto attenti. Dobbiamo scolpirlo dal terreno con molta attenzione per non danneggiarlo. Raccogliamo le radici in un cesto o altro contenitore adatto. Dopo averle portate a casa, lavatele accuratamente sotto l'acqua corrente e lasciate asciugare all'aria. La radice adeguatamente essiccata può essere riconosciuta dal fatto che è bianca nella cava e si rompe facilmente. Non deve puzzare. Il suo sapore è leggermente amaro. La radice di tarassaco è idealmente conservata in un solido pacchetto di carta in un luogo asciutto e buio. La radice è particolarmente adatta per la pulizia del corpo, può affrontare costipazione, problemi digestivi, fegato ostruito e bruciore di stomaco.

Raccogliamo le foglie idealmente nel periodo da maggio a settembre. Li asciugiamo in un luogo ombreggiato e ventilato. Lo strato di foglie non deve superare i 4-5 centimetri. Invertire più volte durante l'asciugatura. La foglia di tarassaco adeguatamente essiccata dovrebbe mantenere un colore verde fresco. Se fa buio, è sbagliato. Conserviamo le foglie essiccate allo stesso modo delle radici, ovvero in imballaggi o sacchetti di carta resistenti. Conservare in un luogo asciutto e buio. Le foglie aiutano a eliminare il gonfiore, a pulire il fegato e il tratto digerente, a guidare il bruciore di stomaco e sono adatte durante la gravidanza e il parto.

Suggerimento: decotto contro l'anoressia

Preparare un decotto di 1-2 cucchiaini di foglie essiccate. Mettere in una tazza e versare acqua bollente. Bevi questo decotto 3 volte al giorno. Anche il succo fresco delle foglie di tarassaco funziona allo stesso modo.

Quali golosità prepareremo dal dente di leone

Assicurati di provare il delizioso caffè alle erbe decaffeinato. Dopo che la radice si è asciugata, tritatela finemente e mettetela su una padella di ghisa calda. Saltare in padella fino a doratura. In nessun caso dovrebbe essere completamente annerito, poiché diventerebbe amaro. Dopo la tostatura, lasciare raffreddare la radice e poi macinarla in un potente mixer o macinacaffè. Lo usiamo come un caffè classico - 1 cucchiaino per tazza.

Se siamo infastiditi da bruciore di stomaco, problemi di stomaco o digestivi, o se abbiamo problemi ai reni, allora possiamo preparare un classico tè al dente di leone da una radice non tostata. Far bollire un cucchiaio di radice tagliata essiccata in mezzo litro d'acqua per 5 minuti. Filtrare e dividere in tre dosi giornaliere. Beviamo al mattino, a mezzogiorno e alla sera. Il trattamento è idealmente utilizzato per tre settimane a un mese. Dopo una pausa di due settimane, possiamo ripetere ancora una volta.

Suggerimenti dall'eshop Sueneé Universe

Wolf-Dieter Storl: piante medicinali dell'antica dea

kniha Piante medicinali dell'antica dea mostrerà ai lettori, con l'aiuto di leggende e fiabe, come tornare ai loro vecchi radici spirituali.

L'autore si avvia in una foresta profonda sulle orme di un'antica dea. Presenta il lettore a Erbe medicinali e agli antichi dei in una piacevole forma di vecchie leggende, miti e fiabe. Scoprirai quale ruolo, ad esempio, Cenerentola, la nonna del diavolo o la signora Winter hanno in questo viaggio, o cosa significano qui sambuco nero, margherita e ginepro. Inizia e scopri la cosa reale significato della natura, senti la sua anima e riprenditi la tua spiritualità naturale.

Wolf-Dieter Storl: piante medicinali dell'antica dea

Articoli simili

scrivere un commento