La guerra degli dei e il mistero del pianeta Nibiru (Parte 2)

11. 11. 2020
4a Conferenza Internazionale Sueneé Universe

Estratto dal libro Gli Ierofanti od Valery Uvarova.

Lo scopo principale di questo complesso è monitorare e distruggere meteoriti che trasportano batteri pericolosi e deviare grandi asteroidi che potrebbero danneggiare il complesso, provocando un "inverno nucleare" e mettendo in pericolo la vita sui pianeti abitati.

Secondo la tradizione, quando un'altra corrente di asteroidi iniziò a muoversi nel Sistema Solare, 33 milioni di anni dopo essere stata colpita da un gigantesco meteorite e dalla formazione del Cratere Popigai, la parte nemica riuscì a manipolare il corretto funzionamento di questo sistema di difesa e a spegnerlo parzialmente. Uno sciame di enormi asteroidi e asteroidi è così penetrato senza problemi nel sistema solare e ha intrapreso un viaggio che inevitabilmente ha portato a una collisione con i pianeti orbitanti sulle loro traiettorie.

Phaeton

Il primo a essere colpito da questo destino è stato Faetón (Tiamat nella tradizione sumera). Dopo una collisione con un enorme asteroide, è andato in frantumi. Alcuni dei suoi frammenti si raggruppavano in due trigonali ("Greci" e "Troiani"), e i frammenti rimanenti formavano un altro punto di liberazione collineare ("Hildas") nel campo gravitazionale di Giove, una cintura di asteroidi nell'ex orbita di Tiamat.

Dal più grande di questi frammenti si è formata la Luna, che potrebbe essere utilizzata per fermare la Terra, espulsa da un asteroide dalla sua orbita originale e allontanandosi dal Sole.

Dispersione di frammenti del pianeta Tiamat (Faetón) nell'area dei punti di liberazione di Giove (campo troiano, campo greco e Hildas

Nel 3113 a.C. (secondo la cronologia generalmente accettata), diversi enormi frammenti del pianeta Tiamat furono collegati artificialmente, che volarono in modo caotico a causa dell'impatto e di un forte impulso energetico. Questo ha creato un nuovo pianeta - stiamo parlando di Venere. Fino ad allora, non esisteva Venere nel nostro sistema solare. La somma di tutti i fenomeni sopra menzionati (Luna + Venere + tutti gli ammassi di asteroidi) dà un'idea approssimativa delle dimensioni del pianeta Tiamat prima della sua distruzione.

Asteroidi e resti di Tiamat (Faeton) che volavano nel sistema solare bombardarono Marte e distrussero immediatamente l'intero ecosistema. Uno dei grandi asteroidi ha perforato la crosta di Marte e ha influenzato la rotazione del nucleo, perdendo a Marte il suo campo magnetico e la sua atmosfera. Da questo evento cosmico, sulla superficie di Marte nell'area del bacino Hellas Planitia, la superficie è stata deformata da un enorme cratere largo 2300 km e da profonde crepe che si estendono per migliaia di chilometri.

Gli abitanti di Marte e Faeton si resero conto che la perdita dei loro pianeti era inevitabile e furono costretti ad andare su un pianeta preparato in fretta dietro il Sole. Avevano poco tempo per preparare un nuovo pianeta, tanto quanto gli asteroidi avrebbero impiegato per passare dal confine del sistema solare al suo centro. Questo pianeta, completamente nuovo per il sistema solare, è diventato la nuova casa dei rifugiati da Marte e Faeton per millenni.

Pianeta dietro il sole.

I testi sumeri menzionano il passaggio di un enorme pianeta attraverso il sistema solare. Zecharia Sitchin ha chiamato questo pianeta "Nibiru" nei suoi libri. Uno degli errori storici e delle sovrapposizioni consolidati è legato a questo pianeta.

Secondo le cronache, gli Anunnaki ("dei del cielo e della terra") provenivano da Marte. Tuttavia, la loro sconfitta nella "guerra degli dei" li ha costretti a trasferirsi su un pianeta dietro il Sole, che alla fine ha portato a una fusione concettuale di Marte e "Nibiru". Entrambi hanno qualche connessione con gli Anunnaki - prima nel concetto dei Sumeri e poi nel caso di Zachario Sitchin. "Nibiru" non è il nome di un pianeta, è un termine sumerico che può essere tradotto come "passare, trascendere".

La traiettoria "Nibiru" del sistema solare verso la terza orbita.

Questo pianeta di passaggio è apparso dal nulla nel sistema solare e ha iniziato il suo "percorso opposto in orbita" in una traiettoria allungata con una notevole inclinazione rispetto al piano dell'eclittica.

Questa traiettoria inclinata ha permesso il posizionamento diretto e preciso di "Nibiru" (pianeti di passaggio) senza influenzare le orbite di altri pianeti che ruotano attorno al Sole sullo stesso piano. Questo approccio in stile "atterraggio" a una posizione definita con precisione ha ridotto al minimo il rischio di collisione e i possibili effetti gravitazionali negativi della massa di "Nibiru" su altri pianeti.

"Navigare" nel sistema solare e "orbitare nella direzione opposta" ha anche reso possibile ridurre al minimo le misure compensatorie esterne per mantenere la stabilità dei pianeti del sistema solare, così come un atterraggio regolare di "Nibiru" nel punto di liberazione mirato e un ulteriore movimento orbitale di "Nibiru" nella direzione desiderata. Tutte queste "manovre" sono una prova diretta e chiara della natura artificiale delle forze che controllavano il transito di "Nibiru".

Ecco perché gli astronomi sumeri chiamavano questo pianeta, che proveniva da un luogo sconosciuto, "transitorio". Nella mitologia babilonese, questo pianeta è chiamato Marduk.

Marduk (Nibiru) doveva diventare la nuova dimora degli "dei del cielo e della terra"

Dopo aver raggiunto la sua posizione nel Sistema Solare in un punto collineare, che si trova diametralmente opposto alla Terra nella terza orbita, Marduk (Nibiru) ha iniziato la sua orbita, sullo stesso piano e alla stessa velocità del pianeta Terra. Il pianeta "Nibiru" non ha e non ha mai avuto un'orbita di 3 anni oltre i confini del sistema solare. Questo ciclo di 600 anni è semplicemente una stima della velocità orbitale relativa di "Nibiru" basata sul suo passaggio attraverso il sistema solare.

Marduk (Nibiru) non è un oggetto artificiale, è un pianeta vivente che è stato preso in prestito dal sistema solare morente e "trainato" qui. Tuttavia, la sua massa supera di gran lunga la massa della Terra. Per stabilizzare la sua orbita, la Luna (il più grande frammento di Tiamat) è stata spostata nel campo gravitazionale terrestre, aumentando la sua massa della massa della Luna e bilanciando la massa di Marduk (Nibiru).

Tutti gli Anunnaki e Nephil sopravvissuti a questo attacco di asteroidi si sono trasferiti a Marduk, perché le condizioni di vita di questo nuovo pianeta sono simili a quelle di Marte, Tiamat (Faeton) e della Terra. Da ciò nacque una sovrapposizione storica su "Nibiru", come il pianeta da cui un tempo gli Anunnaki vennero sulla Terra - "gli dei del cielo e della terra".

La "Guerra degli Dei" si è conclusa con la vittoria completa e incondizionata delle forze esterne che lottano per la loro sopravvivenza.

Subito dopo, nel Sistema Solare sono comparsi i curatori, rappresentanti del partito vittorioso della costellazione di Orione, incaricati di controllare la missione e monitorare tutto ciò che è accaduto sulla Terra e sul pianeta dietro il Sole. Questo ha segnato l'inizio di una nuova fase nella storia del sistema solare. Gli Anunnaki e i Nephil non hanno più visitato la Terra da allora.

Suggerimento dall'eshop Sueneé Universe

Vladimír Liška: progetto segreto del KGB

L'autore di questa pubblicazione è un eminente enigmatico ceco che si è occupato di uno speciale un progetto KGB classificato, che è tenuto sotto il nome di "ISIS". Avrebbe dovuto nascondere l'affascinante ritrovamento archeologicoche è stato fatto in una piccola tomba Piramidi egizie. Fu qui che ne fu scoperto uno molto ben conservato corpo alieno mummificato.

Scopri tutto ciò che ci è stato nascosto insieme alla scoperta di questa creatura speciale. Scopri indizi e prove che indicano che l'Egitto era nei tempi antichi tecnologico molto civiltà avanzata.

Avevano divinità egizie abilità paranormali? Che impatto ha avuto mitica Atlantide in Boemia? Troverai anche le risposte a queste domande scottanti nel libro Progetto segreto del KGB.

Vladimír Liška: progetto segreto del KGB

La guerra degli dei e il mistero del pianeta Nibiru

Altre parti della serie