4. Ottobre 1582 - 4. Ottobre 2019: 437 il volo di un sistema temporale irrazionale e irregolare

5552x 05. 11. 2019 1 lettore
3a Conferenza Internazionale Sueneé Universe

"Di tutti i presupposti e criteri inesplorati con cui misuriamo la nostra vita umana quotidiana sul pianeta Terra, lo strumento e l'istituzione più grandi e profondamente indiscussi è noto come calendario gregoriano".

Ciò che si dice comunemente

"Il tempo tra il 5 ottobre e il 14 ottobre 1582 fu cancellato. Ovviamente non letteralmente; solo nel calendario. Questi dieci giorni furono dichiarati inesistenti da Papa Gregorio XIII come parte della revisione del calendario giuliano stabilito da Giulio Cesare nel 46 a.C. Intorno al 1575, il calendario giuliano risultò essere 10 giorni indietro rispetto alle stagioni. Ad esempio, la Pasqua è iniziata più tardi del dovuto e alla fine è passata all'estate. La deviazione nel calendario era dovuta al fatto che l'anno solare (il tempo in cui la Terra orbita attorno al Sole) è di 11 minuti più breve dell'intero calendario giuliano. Per essere precisi, l'anno solare dura in realtà 365 giorni, 5 ore, 48 minuti e 46 secondi.

Papa Gregorio ha salvato la situazione (e le stagioni) nominando un comitato per risolvere il problema. Ci sono voluti cinque anni, ma alla fine, un gruppo guidato dal medico Aloysius Lilia e dall'astronomo Christoph Clavius ​​ha proposto di cancellare tre anni bisestili ogni 400 anni per mantenere l'accuratezza del calendario. Durante il passaggio al calendario gregoriano, 10 giorni furono ufficialmente dichiarati inesistenti e il 4 ottobre 1582 fu dichiarato il 15 ottobre. Oggi il calendario gregoriano, introdotto per la prima volta in Italia, Spagna e Portogallo, è il sistema più utilizzato al mondo.

Cosa successe veramente

Esaminiamo ora l'altro lato di questa storia sulla base di come la presenta Jose Arguelles nell'articolo Critica sommaria del calendario gregoriano:

"Calendar è uno strumento di controllo. Le due riforme del calendario più importanti nella storia furono la riforma del calendario giuliano del 46-45 a.C. e il suo successore, il calendario gregoriano, dal 1582 d.C. Le motivazioni di Giulio Cesare erano chiaramente legate alle sue ambizioni personali e alla trasformazione di Roma da repubblica a impero. Il calendario di Giulio Cesare assicurava il dominio dell'imperatore. Il modo in cui gli imperi usavano il calendario giuliano e successivamente il calendario gregoriano persisteva come strumento di controllo, che ora è indissolubilmente legato al corso della storia. "L'anno della confusione" (46 aC) di 445 giorni, che faceva parte della riforma giuliana, fu completamente compensato dalla seconda grande riforma, la riforma gregoriana, in cui c'erano dieci giorni tra il 5 e il 14. Ottobre ztr perso per sempre ”per fare un calendario
potrebbe "confrontare" con il sole. E mentre i paesi cattolici in Europa hanno accettato la riforma senza difficoltà, i protestanti hanno accettato con riluttanza. In tutte le Americhe, tuttavia, il calendario giuliano fu introdotto come uno strumento di potere e un simbolo di dominio sulle popolazioni indigene che sottomisero gli europei, inclusi Maya, Incas e Aztechi, i quali, tra gli altri calendari, contavano tredici mesi / 28 giorni.

Per quanto riguarda Giulio Cesare, il momento è arrivato politicamente abbastanza perché Gregorio XIII si riformasse, ma questa volta in tutto il mondo, come un modo per esprimere ed espandere il potere e il dominio. Durante l'espansione del potere europeo in tutto il mondo, le nazioni che fino a quel momento avevano un proprio sistema di conteggio del tempo adottarono anche il calendario gregoriano (giuliano) e il sistema dell'anno solare come parte della "politica internazionale". Ciò assicurò completamente il dominio dell'Occidente su ogni aspetto della vita in tutto il mondo - fino al "Momento inevitabile" [11.9.2001 settembre XNUMX].

Mondo veloce

Non sorprende che, dalla sua nascita nell'io imperialista di Giulio Cesare alla tempestiva "riforma" di papa Gregorio XIII, questo calendario sia diventato "nonostante i suoi strani scherzi storici e le scappatoie" (Duncan, Calendar, p. 289). , lo standard della civiltà globale. Data l'irregolarità del calendario giuliano-gregoriano e la ricerca dell'accuratezza del tempo astronomico, la storia non dovrebbe essere altro che un insieme di strani scherzi e colpi di scena, mentre la civiltà globale in quanto tale rappresenta il trionfo del tempo artificiale sul mondo naturale. Solo una specie la cui percezione del tempo è stata catturata dagli strumenti di misurazione artificiale poteva diventare così estatica da creare un mostruoso ingranaggio noto come il "mondo veloce", una civiltà in cui il denaro e il progresso tecnologico superavano la sensibilità umana e l'ordine naturale.

Tutti gli sforzi per riformare il calendario devono ora concentrarsi sulla correzione di questa direzione distruttiva. Alla luce di questa critica, è opportuno presentare la parte introduttiva del "Manifesto Unito degli avvocati della riforma del calendario", pubblicato per la prima volta nel 1914 all'inizio della prima guerra mondiale, circa 90 anni prima del grande cambiamento del calendario nel 2004. Vedete, i problemi di irregolarità che hanno indotto la riforma sono un problema oggi. Tuttavia, le conseguenze del non affrontare questi problemi si sono solo accumulate e sono diventate sempre più complesse, portando al caos di un mondo che combatte il terrorismo. Questa è la conseguenza di un errore che non è stato corretto nel tempo: è solo diventato più radicato e si sta trasformando in un pensiero dogmatico e irrimediabilmente contraddittorio del pensiero e della vita quotidiana.

Manifesto unito da Advocates of Calendar Reform

"Perché noi, i firmatari qui, siamo interessati da tempo a riformare e semplificare il calendario attualmente utilizzato dall'Europa occidentale, dall'America e da altri paesi, al fine di unificare i trimestri dell'anno, eliminare le irregolarità dei mesi e stabilire un rapporto duraturo tra i giorni settimana e giorni del mese, a sostegno di una o più delle proposte avanzate per attuare queste riforme; e pertanto queste proposte sostengono generalmente l'introduzione di un anno di 365 giorni e di un anno bisestile di 366 giorni senza quantificazione settimanale o mensile; e quindi abbiamo scoperto che alcuni circoli - sia ecclesiastici che scientifici - avevano sollevato obiezioni all'introduzione e alla fornitura di questi mezzi, molto probabilmente sentimentali, ma difesi vigorosamente ... Pertanto, abbiamo deciso di sollecitare e raccomandare all'unanimità che semplici aggiustamenti al Julian e Calendario gregoriano elencato di seguito ...

Se hai uno standard di misurazione distorto e ti attieni a esso solo perché i tuoi genitori lo hanno aderito, sei diventato una persona distorta. Un uomo storto percorrerà un sentiero tortuoso e costruirà una casa storta. Il problema della riforma del calendario è sia logico che morale. Una cattiva logica porta a una cattiva morale. Un errore nel tempo distruggerà la mente. Le apocalissi sono una ricompensa per un cattivo sistema di cronometraggio. Per liberarti dalle fiamme della tua apocalisse, cambia il tuo calendario. Non c'è apocalisse in un mondo armonioso. È della massima importanza che la conoscenza del movimento di 13 mesi sia diffusa in tutto il pianeta dai media e dall'istruzione il più rapidamente possibile e che il calendario gregoriano venga respinto il prima possibile. Quando l'umanità funziona secondo il giusto standard temporale, avrà il terreno pronto per unirsi e raggiungere il compito irreale ed eroico che deve affrontare attualmente. Più di qualsiasi insegnamento spirituale, è un dono del tempo ”.

434 anni dopo: la storia si ripete ...

Gli 'architetti' della matrice del tempo artificiale sembrano lavorare in modo molto coerente per rafforzare il meccanismo di schiavitù che ha funzionato su questo pianeta dall'Inquisizione spagnola:

"Un dipendente pubblico in Arabia Saudita perderà 11 giorni di paga dopo che il paese sarà passato al calendario gregoriano, che è il formato predominante per organizzare il tempo in Occidente. Questo cambiamento fa parte delle misure di austerità per ridurre il deficit di bilancio dello Stato.

Se pensi di essere libero, ma c'è solo un dogma che non hai esplorato, figuriamoci sradicato, come puoi pensare di essere libero? Ma se questo dogma venisse sottolineato e tu volessi ancora liberarti, non faresti qualcosa al riguardo? Oppure saresti pigro e diresti che non puoi farci niente. Ma cosa succede se puoi fare qualcosa al riguardo? E se la liberazione dalla schiavitù della mente significasse che hai il potere di fermare il tempo e possibilmente l'energia atomica? Non ti piacerebbe così tanto?

"Se il calendario giuliano / gregoriano fosse presentato come un nuovo modo di misurare il tempo, lo rifiuteremmo immediatamente, con le nostre attuali conoscenze e stile di vita, come qualcosa di completamente impraticabile, privo di armonia e ordine, sbilanciato e irregolare, come un calendario troppo ingombrante per eseguire calcoli, perché le sue varie parti non sono confrontabili.

Cos'è la scienza?

"Una scienza o uno scienziato che, senza dubbio, segue il calendario gregoriano non è veramente degno di tale designazione. Cos'è la scienza? Risponderemmo a questo interesse per la logica e l'accuratezza della misurazione, nonché per gli standard di misurazione che utilizzano l'unità di misura in base a ciò che viene misurato. Sì, la durata dell'anno è calcolata come 365,241299 giorni, ma se lo standard annuale utilizzato per la misurazione è irregolare e non scientifico, è inutile e distorce davvero la mente fuorviandola, il che può solo finire con l'autodistruzione. Quindi lottare per un anno vero e accurato è essenzialmente un'illusione che ci rende ciechi alla vera natura del tempo e ci distrae da una vera comprensione di noi stessi e del nostro ruolo e scopo qui sulla Terra.

Introducendo e sostituendo il calendario con uno standard di tredici mesi, ci riporterà al nostro scopo originario e ci riporterà sul sentiero dell'armonia e della salute naturale. Secondo la Legge del Tempo, il danno fatto in un momento in cui l'umanità ha esitato quarant'anni fa e ha perso l'opportunità di cambiare la sua frequenza temporale è incalcolabile. L'ultima opportunità per cambiare il calendario e con esso la frequenza temporale si sta avvicinando. Per questo motivo, dobbiamo essere completamente chiari e incrollabili nella nostra comprensione e determinazione a rivelare e sradicare l'attuale calendario civile una volta per tutte.

Guardando alle scappatoie e ai colpi di scena che accompagnano la storia dell'introduzione del calendario gregoriano, dobbiamo chiederci: perché continuiamo a utilizzare questo strumento e quali sono le conseguenze? Il calendario è qualcosa di più di uno strumento di pianificazione del rimborso del debito (calendari) o è uno strumento di sincronizzazione? L'armonia o la disarmonia del tempo è profondamente radicata negli strumenti di conteggio del tempo che utilizziamo. Non c'è dubbio che viviamo più in un'epoca di caos che di armonia. Per quanto riguarda gli effetti del modo in cui misuriamo il tempo sulla mente umana, possiamo dire che la confusione nel tempo deriva dal calendario che usiamo. Se vogliamo uscire dal tempo del caos ed entrare nel tempo dell'armonia, dobbiamo scambiare lo strumento in cui è inserito il caos con uno strumento che sia il modello stesso dell'armonia: contare dopo 13 mesi / 28 giorni. Questa è una scelta che l'umanità deve fare.

Articoli simili

scrivere un commento