JFK è stato ucciso a morte da agenti segreti della CIA (2): Indagine indipendente sul KGB

10124x 23. 11. 2017 1 Reader

L'omicidio di JFK si è verificato in un momento in cui Nikita Krusciov governava la Russia. Subito dopo l'incidente, l'amministrazione russa ha promesso a Krusciov di temere che gli Stati Uniti potessero avere uno sforzo per costringere la Russia a compiere questa azione come pretesto per qualche conflitto. Inoltre, Krusciov temeva che potesse esserci effettivamente una fazione del KGB, e quindi ordinò la sua indagine segreta. Le informazioni così ottenute rimasero 30 anni chiusi in cripte e vennero in superficie dopo il crollo dell'Unione Sovietica.

Il KGB era soggetto all'Unione Sovietica direttamente dal Segretario Generale, che era contemporaneamente Presidente dell'URSS. Generale Nikolai Leonov (direttore generale del KGB in pensione): Il mio punto è che Lee H. Oswald l'ha usato come scudo per coprire un altro crimine.

Robert J. Grooden: Quando la Commissione Warrner è nata, nessuno nella sua relazione finale mi ha mai creduto. C'erano grosse crepe in esso.

Lee H. Oswald (LHO): Sono innocente! Non capisco davvero la situazione che ho trovato. Nessuno mi ha spiegato nulla. Tutto quello che so è che sono un assassino. E chiedo che qualcuno venga qui e mi dia aiuto legale.

Due giorni dopo l'omicidio di JFK, Jack Rubby è stato ucciso da LHO. Era l'unica persona in grado di dare alcuna testimonianza alle telecamere dei media in quell'evento. LHO è stato portato nello stesso ospedale militare di due giorni prima del JFK, l'ospedale era sotto il controllo della CIA. C'è quindi ragione di credere che l'LHO non dovrebbe sopravvivere per attirare l'attenzione del pubblico: L'unico testimone e assassino dell'incidente non vive - il caso è chiuso.

LHO non ha avuto la possibilità di parlare davanti al tribunale. È abbastanza probabile che la causa mostrerà gravi incrinature nell'atto di accusa. Questo è il motivo per cui il processo non si è verificato affatto.

Lo stesso modello è usato dai servizi segreti al giorno d'oggi per falsi attacchi terroristici. Oggi, il vantaggio è che è molto più facile condividere testimonianze dirette online. Sfortunatamente misterioso mortale incidente questi testimoni diretti stanno accadendo oggi. . Abbiamo ancora di solito entro poche ore i video disponibili attraverso i social network e dei media alternativi, che mostrano che tale Gunners sono stati più; i camion erano sul telecomando; immagini Mainstream pubblicati sia in digitale rafforzata o di un mezzo di anni fa praticanti hanno simulato la possibile bombardamento di attori che si sono esibiti in un altro incidente o conflitto militare immaginaria.

Jack Rubby ha sparato a LHO nei garage sotterranei del quartier generale della polizia. Lo stesso JR solleva polemiche. Com'è possibile che qualcuno con una pistola in mano si sia avvicinato così tanto? Dice di avere buoni amici con la polizia. Secondo il mainstream, JR era anche conosciuto per i suoi contatti con la mafia di Chicago. L'arma che ha sparato contro la LRO, secondo i documenti conservati, è stata presa da un poliziotto di Dallas.

Sebbene JR sia stato portato in tribunale, ha ceduto al cancro poco dopo il processo. JR deve ancora dichiarare la telecamera: Il mondo non saprà mai cosa è realmente successo e quali sono stati i miei veri motivi.

Nelle operazioni nere era già in 60. anni hanno sviluppato una tecnologia per controllare le menti delle persone a distanza, scatenando un attacco di cuore o un cancro. Queste tecniche sono state utilizzate dai servizi segreti per eliminare testimoni scomodi.

Il destino di LHO sarebbe molto strano in sé. Ha cercato di far rispettare e ottenere riconoscimento dai suoi coetanei. Come un vecchio ragazzo 16, entrò nell'esercito degli Stati Uniti. Ma eccolo lì. 2x è stato costruito davanti a un tribunale militare. Fu chiuso diverse volte e alla fine abbandonò l'esercito. Quindi lasciò 1959 in Russia, dove fece domanda per la cittadinanza russa.

Oleg Kalugin (generale e capo del KGB del controspionaggio straniero in pensione): Qualcosa di simile era raro e sempre spie che venivano messe sul nostro territorio. Prima di questo, non abbiamo mai avuto nessuno che si chiedesse asilo politico. Utilizzando tutte le tecnologie disponibili al momento, il KGB ha verificato che non si trattava di una spia. Hanno anche verificato che non si adattavano nemmeno alla spia del KGB. Era inutile Non era nella CIA, e non era una spia. Il KGB non è stato in grado di fare alcun lavoro. Si libererebbe di tutto. Non era in grado di fornirci alcuna informazione come un ex marinaio dell'esercito americano.

Di conseguenza, Lee H. Oswald dalla Russia fu espulso. Lui stesso ha deciso di prolungare la sua permanenza cercando di suicidarsi. È stato portato all'ospedale. I russi erano imbarazzati. Sarebbe una brutta pubblicità per loro se un cittadino americano (civile) morisse nel mondo comunista. Temevano che ci avrebbe riprovato, e quindi glielo offrirono soggiorno temporaneo. Volevano evitare cattive pubblicità che non consentono alle persone di immigrare in territorio russo. E 'stata una decisione politica.

Lo trasferirono nella povera città russa di Minsk, dove trovò lavoro come operaio. Sposò una ragazza del posto e, dopo tre anni dalla Russia, egli stesso fuggì da condizioni difficili, dicendo: L'America è meno cattiva per me.

In 1962, sua moglie e sua figlia appena nata lasciarono la Russia e si trasferirono a Dallas, negli Stati Uniti. Anche qui non ci è riuscito, e quindi meno di un anno dopo si è recato in Messico dove ha cercato di tornare in Russia.

Nikolaj Leonov: Mi ha detto che si chiamava Oswald Lee. Non ha detto niente per me. Ha cercato di spiegarmi perché voleva tornare in Russia. Si è lamentato del fatto che stava guardando costantemente qualcuno negli Stati Uniti. È stato perseguitato tutto il tempo. Aveva paura che gli sarebbe successo qualcosa. Mi ha detto che ora vive in un hotel messicano, dove controlla e osserva costantemente. All'improvviso estrasse la pistola. Gli ho chiesto di nascondere la sua arma e rimuovere i proiettili da lei.

NL: Cercando di rimuovere le cartucce, non l'ha fatto. Pensavo fosse un po 'pazzo. Che è angosciato e non sa cosa sta facendo. Mi ha chiesto di aiutarlo a ottenere un biglietto per Mosca. Gli ho spiegato che questo non è possibile perché avrebbe avuto bisogno di visti russi per una cosa del genere. Ho cercato di spiegargli che doveva fare una richiesta ufficiale al Soviet Supremo sovietico della cittadinanza russa. Sapevo che era un lungo processo burocratico.

NL: So che la richiesta è stata tentata almeno una volta. Lui no. Lei gli ha stretto la mano. Era molto nervoso e sconvolto. Dopo un po ', LHO iniziò a comportarsi in modo aggressivo quando gli dissi che non potevo accorciare il lungo processo. Cominciò ad attaccarmi verbalmente, minacciando di stare meglio all'ambasciata cubana. Gli ho consigliato di provarlo.

Secondo i documenti conservati, in realtà è andato all'ambasciata cubana. Non è nemmeno arrivato e non ha ottenuto il permesso di entrare in Russia. Tornò a Dallas, dove riuscì a ottenere un lavoro temporaneo nel magazzino dei libri di scuola. Era circa un mese prima di girare JFK.

A quel tempo erano in corso test intensivi progetto nero MK Ultra influenzare la mente. Il suo obiettivo era quello di prendere accidentale uomo e usando una combinazione di narcotici, ipnosi e pressione psicologica per programmarlo per soddisfare gli ordini dei suoi prigionieri. Queste persone potrebbero servire come tiratori casualiche non sanno cosa sta succedendo e perché lo fanno. Erano per lo più persone che cercavano se stesse nelle loro vite - avevano una bassa autostima. È più facile farla franca.

Le persone che hanno subito una tale procedura hanno avuto gli stessi sintomi: Dopo la procedura MK Ultra hanno mostrato nervosismo e comportamento a breve durata d'azione. Si lamentavano di mal di testa e ansia. Dopo l'incidente, non hanno potuto ricordare cosa era successo e come hanno interpretato un ruolo.

Lo stesso modello di comportamento dei criminali può essere trovato in casi di omicidio Robert F. Kennedy e John Lennon.

Vladimír Semichastny (Presidente generale del KGB in pensione): in base agli scatti delle telecamere, i colpi JFK sono stati visti non solo dalla parte posteriore, ma anche dalla parte anteriore. E certamente non solo il magazzino dei libri di testo.

L'affermazione dei russi è supportata da diverse testimonianze di persone che affermano che gli spari provengono dall'area nota collina erbosa.

testimoniare: Quattro testimoni hanno confermato che gli spari (o il fumo da loro) provenivano da una siepe di una siepe su una collina erbosa. Il poliziotto della motocicletta, che lo vide, lasciò cadere la moto a terra e corse alla siepe. Sono andato a vedere se qualcuno si fosse nascosto dietro quella siepe. Lì ho incontrato un agente speciale con il quale stavamo cercando qualche traccia. Sul posto abbiamo trovato mozziconi di sigaretta, che indicavano che qualcuno doveva stare in piedi e aspettare a lungo.

testimoniare: Siamo rimasti con gli amici dietro la recinzione e abbiamo aspettato la colonna presidenziale per andare. Abbiamo visto un uomo in piedi nell'uniforme di un uomo. Pensavamo fosse una guardia di sicurezza. Poi ho guardato indietro per un momento, perché abbiamo sentito che la colonna stava arrivando. All'improvviso ci furono colpi. Ho girato in quella direzione. Ci siamo precipitati a guardare il recinto cosa è successo. L'uomo in uniforme scomparve. Qualunque cosa fosse, è rimasto lì a lungo e ha avuto un'ottima visione dell'intera scena.

Dr. Robert Clelland: La parte posteriore destra del cranio era completamente vuota. Non c'era cervello.

Robert J. Groden: Ciò corrisponde alla testimonianza di molti testimoni che affermano che lo sparo è venuto dal fronte.

Il proiettile è penetrato nella parte anteriore ed è esploso a causa dell'impatto sulla parte interna dell'osso cranico. Come ha detto Milton W. Cooper, a quell'epoca le cariche esplosive erano disponibili solo per la CIA e forse anche per l'esercito.

Ma, secondo i rapporti sopravvissuti, non è d'accordo. Milton W. Cooper ha spiegato che il messaggio dell'autopsia è stato confuso dagli agenti della CIA, così come le prove: il cervello danneggiato di JFK è stato sostituito da un altro.

Cyril H. Weche (patologo forense): le foto pubblicate e le immagini radiografiche dell'autopsia JFK sono oltraggiose. Era in disaccordo con ciò che le centinaia di testimoni oculari del personale di emergenza dell'ospedale di Parklenda che erano stati trasferiti a JFK negarono. Tutti hanno confermato che JFK ha avuto un grosso colpo profondo sul lato destro del cranio. Personalmente, sono convinto che le foto pubblicate non siano autentiche.

CHW: L'autopsia è stata molto sospetta. Secondo una pratica consolidata, un'autopsia doveva essere eseguita da un avvocato di Dallas. Quindi sarebbe in accordo con le leggi dello stato di Dallas del Texas. Non c'era alcuna ragione legale per cui il corpo dovesse essere esportato dalla giurisdizione.

CHW: Il dottor Rouds, che era uno specialista in patologia forense (un esperto riconosciuto), protestò quando tentarono certe persone prendi il corpo di JFK. Ha obiettato che non avevano il diritto di farlo. C'era anche un uomo, probabilmente uno degli agenti, un grande tuono. Ha preso letteralmente il dott. Roudse gli prese la vita e lo tolse dalla porta della stanza, dicendo: "Resta dove sei!"

CHW: Il pitve avrebbe dovuto fare il patologo più capace nel paesaggio. Tuttavia, tutti i possibili professionisti nel campo sono stati esclusi. Erano civili.

Oltre a JFK, la persona seduta di fronte a lui (Governatore dello Stato di Textas, John B. Connally) è stata gravemente ferita nella fila di posti di mezzo. Ha avuto cinque feriti in totale: sul retro e sul davanti del petto; sulla parte anteriore e posteriore del polso destro; sulla coscia sinistra.

Il rapporto ufficiale ha scoperto che tutte le ferite a JFK e Connally avevano causato una singola carica sparata dal fucile che teneva in mano Lee H. Oswald. Lo hanno chiamato la teoria di un proiettile vagante, perché gli interventi non erano nemmeno in linea retta dietro. Questo è un caso totalmente unico che non ha eguali nella fisica familiare.

La teoria di un proiettile vagante ignora un colpo alla testa

Nikolaj Leonov: La mia prima impressione è stata che ci fosse un assassinio molto preciso pianificato da una grande squadra di persone.

Media provato Lee H. Oswald lo ritraggono come uno sciocco pazzo che voleva iscriversi alla storia girando JFK. Dopo molti anni, qualcuno ha dato il lavoro per chiedere alla gente di LHO cosa fosse realmente. Molti hanno confermato che LHO in un modo buono ha ammirato JFK. Al contrario, ciò che è stato appreso è il fatto che ovunque si muova LHO, troverete tracce di attività di servizi segreti. Come disse lo stesso LHO, si sentiva perseguitato con persistenza.

Era tutto avvolto da servizi segreti. Lo scelsero come un insignificante soldato dell'esercito e potevano essere usati per un lavoro sporco. Lo presero e lo mandarono a Mosca per dire che aveva contatti lì e per il KGB. Poi lo hanno costretto a tornare negli Stati Uniti e ha iniziato a programmarlo per un obiettivo chiaro: Serve come un omicidio JFK. Lo hanno indirizzato a trovare lavoro nel negozio di libri di testo, dove lo hanno trovato il giorno dell'assassinio mentre cercava di uscire dall'edificio dietro la scala posteriore.

Due dei migliori esperti balistici russi hanno condotto un'indagine del KGB sull'incidente. Hanno studiato varie registrazioni video, documenti e materiali fotografici - tenente colonnello Nikolajev Martinica e colonnello Felix Hiskurov.

NM + FH: La fisica della sparatoria è chiara. Il proiettile crea un foro più piccolo nel punto di entrata che nel punto di uscita. È chiaro che il primo colpo è arrivato da dietro. Il tiratore non sembrava averlo colpito al collo quando colpiva la testa. Altri scatti seguirono. Non siamo sicuri che i colpi 3 o 4 siano stati eliminati. L'ultimo colpo è stato il colpo frontale che ha schiacciato il cranio di JFK. Il materiale esaminato non può essere verificato che abbia causato l'incendio Oswald. Al contrario, è ovvio che il colpo è stato causato da uno, piuttosto due tiratori. Si doveva sparare dalla parte anteriore.

Il mezzo di una foto appariscente che mostrava Oswald con un fucile nel giardino davanti alla casa era finto. [Maggiori informazioni su False Evidence nel terzo volume].

Diversi cecchini professionisti hanno tentato di riprendere su un bersaglio permanente sotto le stesse condizioni angolari e meteorologiche con lo stesso tipo di arma. Hanno detto (ad esempio, un ex membro SEAL e il governatore Jesse Ventura) che era impossibile fare più di uno sparo in così poco tempo. L'obiettivo verrebbe rimosso dal tiratore.

Quando un'altra squadra investigatori professionisti indipendenti Cercò di eseguire una ricostruzione sulla scena del crimine usando un raggio laser, si scoprì che il tiratore doveva essere scaricato dalla finestra e la posizione di tiro era molto scomoda - per non parlare del ripetuto sparo a grande distanza. In sostanza, lo dichiararono un improbabile miracolo. L'esperimento non ha risolto il problema teorie proiettili vaganti e l'ultimo colpo in testa che doveva venire dal fronte.

NM + FH: Ammettiamo anche la possibilità che le accuse trovate sulla scena del crimine siano state sottomesse e quelle reali siano da tempo perdute. Inoltre, non è possibile confermare che gli spari siano usciti dal fucile presentato. I risultati sono stati basati sugli hub trovati nell'auto sul pavimento. Nessun singolo proiettile è stato ottenuto da coloro che ne sono affetti. C'è anche la possibilità che altri tiratori fossero in testa o che non abbiano sparato o sparato quando era evidente che il colpo principale era caduto.

Gli archivi Open KGB hanno confermato che il KGB ha fatto in 60. anni della sua serie di test per confermare o confutare la teoria di uno sparatutto. Lo scopo dell'esperimento era verificare se è fisicamente possibile sparare ferite accurate 3 per un tempo più breve di 6 secondi. Il test è stato eseguito su un bersaglio fermo (l'auto si è effettivamente spostata). Un tiratore è riuscito a pochi tentativi.

Un fucile notevolmente usurato è stato trovato sulla scena Menlicher Carcano. Il suo più grande svantaggio è la chiusura che deve essere allungata dopo ogni colpo. Ciò si traduce in un meccanismo di masterizzazione, che è molto rigido. Allo stesso tempo, le cartucce vuote vengono gettate via. Allungare un'arma rallenta il tiratore nella sua velocità di reazione. A ogni colpo, deve concentrarsi di nuovo e mirare di nuovo. Inoltre, il meccanismo di allungamento MC ha la tendenza ad incepparsi rapidamente.

Lo stesso tentativo del KGB ha reso l'FBI con tre tiratori professionisti. Solo uno su tre è riuscito a provare a sparare tre ferite su un obiettivo statico per la valuta come 6 secondi. Inoltre, in un caso, la testa o il collo del bersaglio non ha colpito la silhouette.

I risultati di entrambi i test erano quindi molto poco convincenti, perché anche in condizioni ideali non era possibile ottenere un risultato affidabile. Anche se Oswald (LHO) era uno sparatutto esperto, ma non un esperto - un cecchino professionista. Ciò significa che anche se non è stato dimostrato da esperti professionisti, è improbabile che LHO riesca in condizioni molto più difficili.

Nikolaj Leonov: Quando l'ho incontrato in ottobre 1963 (il mese prima dell'assassinio), era completamente pazzo. Forse una volta era un buon tiratore, ma all'epoca era totalmente inutilizzabile. Era arrabbiato, sconvolto e sconvolto. Non credo che lo farebbe Lee H. Oswald lui ha fatto. Non era mentalmente capace.

Ilja Semjonovich Pavlovsky: Ho scritto la relazione finale della nostra indagine (KGB). Sono totalmente d'accordo Nikolai Lenov. Allo stesso modo, l'intero gruppo investigativo concordò che LHO non poteva farlo. Lui non era psichicamente capace di farlo.

Nikolaj Leonov: In alcune importanti città europee, i rappresentanti del KGB e della CIA si sono incontrati. Le due parti si sono assicurate reciprocamente che non avrebbero intrapreso alcuna azione brutale contro gli agenti dell'altra parte. Sebbene la Guerra Fredda fosse diretta, c'erano chiari confini tra gli agenti e, in una certa misura, il rispetto reciproco.

JFK oltre a provare a rilevare l'esistenza Majestic-12 e i loro interessi riguardo la presenza extraterrestre sulla Terra anche a lui non piacevano alcune persone ricche e influenti. Sono stati duramente sollecitati dai suoi sforzi per una politica conciliante nei confronti della Russia. Oltre a misure restrittive nei confronti di queste persone ricche. (Ad esempio tasse progressive).

La prova del KGB raccolto conferma che la CIA doveva essere coinvolta nell'assassinio. Pavlovsky spiega che JFK è stato ucciso da un killer professionista assunto dalla CIA.

Ricostruzione documentaria
La troupe cinematografica ha trasformato il programma di omicidi JFK in un'occasione unica per chiudere il traffico sulla strada in cui è avvenuto l'assassinio di 35. Gli eventi ripetuti sono stati utilizzati il ​​più accuratamente possibile per la prima volta. Invece di armi da fuoco, sono stati usati laser precisi per simulare il percorso dei proiettili.

Durante la ricostruzione, era presente Anthony Larry Paul, che ha più di 30 anni di esperienza nella ricostruzione di siti di azione. Ha lavorato come docente di palloncini per l'FBI e la polizia.

Per rendere il tentativo riuscito, il team era composto dai migliori esperti: sulla tecnologia laser (Heinz Thummel), patologo forense (Dr. Vincent Tybajo), esperto di fotografia (Robert Groden, molto impegnato a studiare l'omicidio di JFK dai registri), criminologo (Ronald Singer).

Heinz Thummel: per questa ricostruzione ho costruito un laser speciale. Alcuni laser possono determinare il percorso del missile, dove ha volato e dove è finito. Questo perché il laser può creare una linea retta molto lunga anche su lunghe distanze.

Abbiamo usato il lavoro di geometri (geometri). Hanno identificato i punti chiave:

  1. poco prima del primo colpo
  2. il luogo in cui JFK ha ricevuto il primo colpo da dietro al collo
  3. il luogo in cui ha avuto un impatto frontale sulla sua testa dalla parte anteriore

I topografi lavoravano indipendentemente dalla Commissione Warrner e dall'FBI. Nel determinare le posizioni, si basavano in particolare sulle informazioni ottenute da Il film di Zapruder.

Quindi siamo partiti dallo stesso posto dove Zapruder ha costruito la sua macchina fotografica La misurazione ha confermato l'ipotesi che una pallottola provenga certamente da dietro. Ma ha ammesso la possibilità di non dover passare dai libri Store (versione ufficiale), ma l'edificio accanto Dal-Tex dall'altra parte della strada, dove è stato il bersaglio vista molto migliore - sia balcone rilevante era ancora circa quasi 100 metri di distanza.

C'era anche accordo sul fatto che altri colpi che provenivano da un'altra direzione cadessero. Qui, il gruppo di esperti non è riuscito a concordare all'unanimità se ulteriori colpi fossero o da dietro o dal fronte. La teoria di Milton W. Coopera (e di altri ricercatori e informatori) secondo cui il conducente era uno sparatutto allo stesso tempo non è stata presa affatto in considerazione.

Al contrario, KBG ha escluso che Lee H. Oswald sia stato l'autore dell'incidente. Piuttosto, si aggrappavano all'idea che si trattasse di un gruppo organizzato sotto gli auspici della CIA, dove LHO recitava il ruolo del capro espiatorio, che era stato programmato per essere al momento giusto a cattivo posto.

Omicidio di John F. Kennedy

Più parti dalla serie

Lascia un Commento